Sostenibilità e innovazione nei nostri prodotti

Tutti i prodotti assicurativi, quasi per definizione, hanno una funzione sociale. Alcuni prodotti sono però specificamente ideati per rispondere ad alcune istanze particolarmente rilevanti sotto questo profilo.

Tra questi:

  • le polizze Dread Disease e Long Term Care, che prevedono l’erogazione di un capitale o di una rendita vitalizia al verificarsi di una grave malattia o per sostenere i costi dell’assistenza a seguito di uno stato di non autosufficienza;
  • le polizze che rispondono a bisogni di categorie specifiche: giovani, anziani, disabili, immigrati, disoccupati, giovani imprenditori, persone impegnate in attività di volontariato;
  • le polizze che premiano o penalizzano il cliente in base al suo comportamento rispetto a specifici rischi;
  • le polizze associate alla prevenzione sanitaria, come quelle che prevedono check-up periodici come incentivo alla protezione della salute.

Per incentivare l’adozione di comportamenti eco-compatibili, progettiamo e distribuiamo prodotti e servizi con particolare valenza ambientale.

Tra i prodotti di questo tipo destinati alle imprese assumono particolare rilevanza: 

  • le polizze di responsabilità civile da inquinamento che prevedono l’indennizzo delle spese per interventi urgenti e temporanei volti a prevenire o limitare un danno risarcibile;
  • le polizze per le perdite finanziarie a seguito di danni da inquinamento;
  • le polizze per la copertura delle attrezzature per la produzione di energia rinnovabile;
  • le agevolazioni tariffarie accordate alle imprese che sono certificate EMAS e ISO14001.

Inoltre, distribuiamo anche:

  • polizze di responsabilità civile auto che prevedono sconti per i clienti che assicurano veicoli “verdi” o per i quali si prevedono basse percorrenze annue;
  • polizze per la copertura delle attrezzature per la produzione di energia rinnovabile per il rimborso dei danni causati dagli eventi atmosferici a pannelli solari, fotovoltaici o impianti simili, integrabili con garanzie a tutela delle perdite di profitto derivanti dall’interruzione o dalla diminuzione della produzione di energia elettrica;
  • polizze per la copertura dei danni catastrofali causati da calamità naturali;
  • consulenze erogate alla clientela per individuare eventuali possibilità di ottimizzare i consumi energetici delle abitazioni.

Nel settore assicurativo è essenziale la raccolta e la selezione delle informazioni riguardanti le caratteristiche dei clienti al fine di offrire prodotti competitivi modulati sulle loro esigenze. Garantiamo pertanto in tutti i Paesi in cui operiamo la sicurezza e la protezione dei dati personali raccolti secondo gli standard del diritto europeo, e li trattiamo in modo corretto e rispettoso. Riteniamo infatti che una adeguata gestione delle informazioni possa costituire un vantaggio competitivo che può indurre i clienti a preferire Generali ai nostri concorrenti nonché proteggere la nostra reputazione e migliorare la nostra immagine.

Per la sanità e la previdenza

Nel 2014 in Italia, a seguito di alcune survey sui bisogni degli assicurati, sono stati sviluppati:

  • prodotti vita che, oltre ad essere associati alla prevenzione sanitaria attraverso check-up periodici, possono prevedere prestazioni in forma specifica ai beneficiari e la liquidazione di un anticipo fino a 10.000 euro in due giorni lavorativi (Genertellife);
  • piani pensionistici che, nel caso in cui dovesse venir meno l’autosufficienza nella fase di accumulo, riconoscono automaticamente all’aderente in regola con i versamenti una rendita vitalizia di 3.000 euro l’anno e un aumento del 30% della rendita previdenziale (Generali Italia).

Microassicurazione per lo sviluppo

Per allargare l’accesso alla protezione assicurativa, il Gruppo Generali ha sviluppato in alcuni Paesi progetti di microassicurazione.

In Guatemala, è in corso la distribuzione di una polizza vita e infortuni realizzata con il contributo di Fundea, una cooperativa di microcredito. Nel 2014, sono state sottoscritte 29.220 polizze individuali.

In India, negli ultimi anni sono stati sottoscritti accordi con importanti istituzioni di microcredito, ONG e cooperative (IFMR Rural Channel & Services, Satin Credit Care & Network, ESAF Microfinance, Muthoot Fincorp, Cashpor Microcredit, United Telecom Ltd, Arohan Financial Services, Bullock Carts Workers Development Association, Growing Opportunity) che operano nelle zone rurali per fornire coperture sanitarie, polizze infortuni e prodotti a copertura del bestiame a un vasto numero di persone a basso reddito. Nel 2014 le persone assicurate sono state oltre 600 mila.

Integrare la sostenibilità nelle operazioni assicurative

Alla fine del 2013, il CSR Committee tedesco ha deciso di focalizzarsi sull’integrazione della sostenibilità nelle attività operative. È stato istituito un gruppo di lavoro, guidato dai rappresentanti del Comitato e composto dai responsabili dello sviluppo prodotti delle quattro principali compagnie tedesche. Durante i diversi laboratori tenutisi nel 2014, l’attenzione è stata rivolta all’identificazione dei principali aspetti di sostenibilità che caratterizzano sia i prodotti sia le compagnie assicurative. Il lavoro è stato finalizzato a ottenere un contesto comune di riferimento, definizioni omogenee e l’implementazione di un sistema di misurazione e confronto delle performance di sostenibilità.

Nella definizione dei criteri da utilizzare sono stati considerati principalmente i prodotti (fidelizzazione, eventuali partner per lo sviluppo sostenibile, collaborazioni, prodotti focalizzati sui clienti), i processi (consumo di risorse, gestione dei reclami, valorizzazione dei dipendenti, gestione della qualità), la trasparenza (qualità del prodotto, disponibilità delle informazioni, chiarezza delle informazioni, soddisfazione di clienti e agenti), la consulenza (valorizzazione dei dipendenti, modalità di consulenza, consulenza orientata ai bisogni e alla prevenzione), la gestione del rischio (stabilità dei premi, controllo della struttura del portafoglio clienti, assunzione del rischio).
Ad ogni compagnia è stato attribuito un punteggio, aggiornato annualmente, per favorire il confronto omogeneo delle prestazioni, identificare le aree di miglioramento e condividere le best practice.

La telematica incontra l'assicurazione

ita-e-spagna-ita.jpg

Il progetto mira ad abbinare le tecnologie telematiche alla fruizione dei prodotti assicurativi, inducendo un meccanismo virtuoso di incentivi. Un settore tipicamente sensibile è quello dell’auto, dove l’installazione di uno strumento come la scatola nera può favorire una guida più responsabile da parte dei conducenti, contribuendo a ridurre il numero degli incidenti e delle vittime della strada.

Le soluzioni basate sulla telematica possono inoltre ridurre il costo dell’assicurazione per i clienti che adottano stili di guida sicuri, anche se appartengono a fasce ad alto rischio. Tra gli effetti sociali indotti, possiamo annoverare la riduzione del traffico, la diminuzione del consumo di carburante e delle emissioni di gas ad effetto serra.

Grazie alla localizzazione del veicolo, aumenta la probabilità di recuperare i veicoli rubati ed è possibile intervenire velocemente sul luogo del sinistro, fornendo un ulteriore servizio al cliente. La precisa ricostruzione della dinamica dell’incidente ci permette di effettuare anche una migliore liquidazione del danno e di contrastare efficacemente il fenomeno delle frodi.

Consapevoli dell’impatto che queste soluzioni possono avere sulle nostre attività di assicuratori e sui nostri clienti, abbiamo creduto in questo progetto fin dal 2010 in Italia, il mercato più sviluppato dopo gli Stati Uniti.

In particolare, siamo stati pionieri nel mercato italiano e spagnolo, dove abbiamo lanciato rispettivamente Quality Driver nel 2011 e Pago Como Conduzco nel 2013.

I prodotti del Gruppo che sfruttano questo tipo di tecnologia attualmente disponibili sono:

  • GPS satellite protection, che prevede uno sconto immediato per il cliente (Italia);
  • Pay As You Drive, che parametra il premio sulla base del chilometraggio previsto (Italia);
  • Pay How You Drive, che consente di ottenere uno sconto al rinnovo della polizza sulla base del comportamento tenuto alla guida durante l’anno (Italia e Spagna).