Regole e business, l’etica al centro

Vogliamo che la comunità di uomini e donne che vive ogni giorno la quotidianità del nostro Gruppo lo faccia aderendo a un sistema etico chiaro e condiviso, basato su alcune regole semplici e trasparenti. Il Codice di Condotta di Gruppo è il nostro testo di riferimento e noi chiediamo che diventi prassi e consuetudine, non solo per migliorare le nostre relazioni sul lavoro ma anche per rafforzare l’orgoglio di appartenenza dei nostri dipendenti, e diventare un ulteriore elemento di attrazione per chi crede negli stessi principi.

Vogliamo che le persone si sentano libere di chiedere chiarimenti e di segnalare - anche in forma anonima, laddove la legge lo permette - situazioni potenzialmente critiche. Garantiamo la massima riservatezza e tuteliamo da azioni inique e ritorsioni chiunque abbia segnalato dubbi etici in buona fede o collaborato nelle indagini avviate a seguito di una segnalazione. Le ritorsioni sono considerate violazioni del nostro Codice e punite con sanzioni che, nei casi più gravi, possono arrivare alla cessazione del rapporto di lavoro.

Codice di condotta

Formazione

grafici-tot.jpg

Comunicazione

Let’s talk ethics è una serie di articoli divulgativi su temi specifici trattati nel Codice di Condotta, integrati da fumetti umoristici e pubblicati periodicamente nella intranet We, Generali. I temi spaziano, solo per citarne alcuni, dalla gestione dei regali alla protezione delle informazioni aziendali, da come favorire la diversità e l’inclusione al conflitto di interessi.

Lo scambio di regali e di forme di intrattenimento può aiutare a costruire buone relazioni di business ed è una prassi ampiamente praticata in tutto il mondo. Tuttavia, offrire e accettare regali in un contesto lavorativo può essere percepito come uno scambio.

Per questo motivo, ammettiamo soltanto regali e forme di intrattenimento di esiguo valore, adeguati alle circostanze, attinenti all’attività lavorativa, consentiti dalla normativa locale e conformi alle prassi commerciali in uso.