Coinvolgere i partner

Tra i nostri partner, prestiamo grande attenzione ai fornitori, che identifichiamo e selezioniamo sulla base di principi di libera concorrenza, trasparenza e qualità dei prodotti e servizi offerti, come previsto dal Codice di Condotta.

Nel Codice Etico per i fornitori del Gruppo Generali abbiamo definito le modalità per affrontare i rischi e gestire le opportunità derivanti dai rapporti con i nostri partner, per garantirne l’integrità in base ai principi del Gruppo in materia di diritti umani e del lavoro, lotta alla corruzione e rispetto dell’ambiente. Chiediamo ai nostri fornitori di allinearsi alle politiche aziendali del Gruppo nello svolgimento delle loro attività e di garantirne il rispetto anche a tutti i livelli delle rispettive catene di fornitura.

Un nuovo codice di condotta

Nel 2014, a sostegno dell’impegno assunto nel Codice di Condotta, abbiamo definito e pubblicato il codice di condotta specifico per tutti i dipendenti che gestiscono rapporti con i fornitori nelle attività di acquisto di beni e servizi, formalizzando in questo modo una griglia di rigorosi standard di comportamento, in particolare in relazione ai conflitti di interesse, alla corruzione e alla gestione delle informazioni riservate. Le linee guida sono state implementate nei diversi Paesi di operatività e rese disponibili nel portale di Gruppo. Richiediamo a tutti i dipendenti addetti alla gestione dei rapporti con i fornitori di sottoscrivere il documento, disponibile in inglese e nelle lingue locali. Inoltre, è in corso di preparazione un corso e-learning che verrà erogato a metà del 2015.

Una nuova policy per le attività in outsourcing

Per garantire una corretta gestione delle attività attuali e future conferite in outsourcing è stata definita una policy interna, strettamente correlata al Codice di Condotta del Gruppo. Il documento determina regole e linee guida per un’attività chiave, che deve essere gestita in modo strutturato e conforme in tutte le entità del Gruppo. Nella policy abbiamo stabilito sia i principi fondamentali sia gli standard obbligatori minimi e applicabili in tutti i Paesi di operatività, attribuendo le responsabilità principali e assicurando controlli appropriati e strutture adeguate per la gestione. Inoltre, monitoriamo regolarmente tutti i processi per evidenziarne le criticità e garantire l’assenza di conflitto di interessi.