Il nostro Rapporto di sostenibilità

Da undici anni non manchiamo l’appuntamento di raccontare l’impegno del nostro Gruppo nei confronti della società che ci circonda, un contributo che fonda le sue basi sulla nostra professione di assicuratori ma travalica il perimetro della nostra missione industriale.

Il Rapporto di sostenibilità si rivolge a un pubblico ampio: chiunque ci abbia scelto per soddisfare i propri bisogni di protezione, lavori con noi, ci affidi con fiducia i propri capitali o decida di investirli nel nostro Gruppo, chiunque faccia parte delle comunità dove operiamo può avere interesse a capire dove ci porta il nostro viaggio.

È un racconto che integra il nucleo di informazioni rilasciate alla comunità finanziaria attraverso bilanci e informative societarie. È, in particolare, un compendio autonomo rispetto alla Relazione Annuale Integrata, che presenta i risultati economici e finanziari derivanti da una strategia, un modello di business e una molteplicità di azioni mirati a creare valore per Generali e i suoi interlocutori, sul fondale del contesto economico, sociale e ambientale in cui il Gruppo opera.

Questo documento approfondisce dunque alcuni aspetti e ne introduce altri, di specifico interesse per alcuni gruppi di stakeholder. Dalla narrazione emerge un Gruppo notevolmente cambiato, non solo sotto il profilo industriale: i nuovi valori di Generali vivono ormai nelle nostre persone, nelle relazioni con i partner, nelle azioni che puntano a dare attuazione alla nostra nuova Mission e Vision.

Per inquadrare in uno schema analitico e immediatamente intellegibile il profondo turnaround di Generali degli ultimi anni, abbiamo avviato un processo di verifica sui temi più importanti, sui quali si stanno concentrando attenzione e sforzi per conseguire risultati che stanno a cuore non soltanto a Generali ma anche ai suoi stakeholder. Il risultato delle interviste ai top manager aziendali è riportato nella cosiddetta matrice di materialità, che apre il nostro Rapporto di quest’anno, ne costituisce la novità maggiore e ne è il principale riferimento. È una matrice che sintetizza le diverse modalità con cui le società del Gruppo creano valore per le economie e i mercati dei Paesi in cui operano, per tutte le persone, interne ed esterne a Generali, e per il contesto sociale e ambientale che ci circonda. È una sinossi che ha come riferimento, appunto, i temi più materiali, in relazione ai quali riportiamo l’approccio adottato, le azioni messe in campo e i risultati ottenuti.

La matrice diventa allora anche il riferimento per la definizione delle strategie di sostenibilità, che devono tener conto sia delle priorità interne al Gruppo, sia delle esigenze e delle aspettative dei suoi principali stakeholder. Per questo motivo stiamo rivedendo la Carta degli impegni di sostenibilità e gli obiettivi e target in essa contenuti, affinché siano coerenti con la materialità individuata e possano quindi tracciare un percorso di miglioramento.

Il Rapporto di sostenibilità è stato sviluppato in adesione ai nuovi standard delle linee guida di rendicontazione G4 del Global Reporting Initiative (GRI) secondo l’opzione “in accordance - Core”, adottate per la prima volta con un anno di anticipo rispetto alla scadenza fissata.

I principi di redazione, la struttura e i contenuti del documento rispondono ai criteri core delle linee guida, con riferimento anche alle G4 Sector Disclosures per i Financial Services, tramite il GRI Content Index, presente nella versione del Rapporto pubblicato sul sito generali.com.

Nel processo di raccolta delle informazioni per il Rapporto sono stati applicati i principi di AccountAbility 1000. Per identificare le principali categorie di stakeholder, interni ed esterni al Gruppo, abbiamo fatto riferimento ai principi dello standard AA1000APS di AccountAbility.

Le informazioni fornite nel documento sono, per quanto possibile, riferite all’intero Gruppo (società consolidate) o, dove pertinente, a specifiche aree cui si riferiscono alcuni progetti o attività. Nei casi in cui il dato a livello di Gruppo non era disponibile, abbiamo pubblicato quello relativo ai 7 principali Paesi in termini di raccolta premi del Gruppo (Austria, Francia, Germania, Italia, Repubblica Ceca, Spagna e Svizzera). In questo caso, i dati sono riferiti alle sole società assicurative (escluse quelle del gruppo Europ Assistance) e di quelle delle connesse attività di servizi, in linea con il focus sull’attività core del Gruppo che caratterizza la strategia.

Per non appesantire la narrazione, nella versione stampata non sono inseriti dati a livello di singolo Paese, disponibili nella versione pubblicata sul sito internet. Abbiamo invece fatto un ampio uso di infografiche, per rappresentare alcuni contenuti in maniera creativa ed immediata. Infine, abbiamo descritto dettagliatamente molte iniziative, progetti e attività, per far comprendere induttivamente il nostro modo di avvicinare e gestire concretamente i temi della sostenibilità d’impresa, e trasformare questo racconto in un’occasione di riflessione e di coinvolgimento per chi ci legge.